Bambini

Età evolutiva

Percorso di crescita e di consapevolezza

AREA INFANZIA

Spazio dedicato allo straordinario mondo dell’ infanzia, a partire dal periodo prenatale

Il Centro Psicologia si avvale della collaborazione di un Neuropsichiatra infantile.

Metodologia

Operiamo in équipe secondo una metodologia integrata. Vari professionisti cooperano in modo flessibile integrando le loro competenze per rispondere meglio al disagio delle persone e per aiutarle a trovare risposte nuove a situazioni problematiche.

La consulenza psicologica è una relazione all’interno della quale tutti gli attori coinvolti costruiscono assieme od individualmente un percorso di crescita e di consapevolezza personale o familiare atto ad affrontare e gestire il cambiamento, le difficoltà e le insicurezze attraverso un processo di scoperta, di attivazione e di valorizzazione delle risorse interne ad ogni soggetto.

Quando una famiglia attraversa uno stato di disagio o di sofferenza, chi ne patisce di più è il bambino. Il malessere del bimbo si ripercuote sui genitori che spesso si confrontano con un vissuto di impotenza ed avvertono il bisogno di essere aiutati. Si tratta di un intervento che permette di leggere la situazione in termini operativi, puntando all’efficacia. Un intervento d’aiuto per favorire il superamento di un malessere momentaneo e l’attivazione di risorse necessarie per costruire una condizione più soddisfacente.

La consulenza psicologica può aiutare le persone ad affrontare i disagi e le difficoltà collegati ai cambiamenti del ciclo di vita: Avere un figlio: gioie e paure? Come gestire un bambino piccolo? Come affrontare le difficoltà scolastiche? Come relazionarsi ad un figlio adolescente? Se mamma e papà si separano: come dirlo ai propri figli e come gestire il rapporto con loro? E quando in famiglia è necessario spiegare ai più piccoli cos’è la malattia e la morte?
INCONTRI MONOTEMATICI A CADENZA QUINDICINALE APERTI A GENITORI, INSEGNANTI E OPERATORI DELL’ETA’ EVOLUTIVA.

BAMBINI E MASSMEDIA

La televisione non è nemica dei bambini ma non si deve nemmeno esagerare, specialmente con i più piccoli. Semplici regole per usare questo strumento nel modo giusto.

Conoscere la rete per utilizzarla bene e renderla più sicuro per i nostri figli adolescenti. 
Internet, se usato nel modo corretto, non è una fonte di problemi ma di opportunità.

BAMBINI E REGOLE

Il genitore apprensivo, che vede pericoli ovunque e “ingolfa” di consigli i figli, carica di tensione la loro crescita e li rende suo malgrado più ribelli.

I bambini sono veloci: stare a tavola non fa per loro. Piacere, gioco e novità aiutano i bambini a farli rimanere con noi.

BAMBINI E SCUOLA

Il vero aiuto che potete dare ai bambini quando fanno i compiti di scuola, è aiutarli il meno possibile, vedremo perchè

Perché i nostri figli non hanno voglia di studiare? I nostri figli ricevono un insegnamento utile e al passo coi tempi? Solo raramente ed è per questo che hanno poca voglia.

Una brutta pagella può avere diversi significati: comprendere le cause nascoste alla base di una brutta pagella è il primo passo per aiutare i ragazzi a cambiare rotta

Molti ragazzi di fronte ai voti insufficienti dicono bugie: i genitori devono comprendere quali sono i i veri motivi delle bugie a scuola per intervenire nel modo più giusto

La bocciatura dei figli fa sempre male, ma disperarsi, accusare e recriminare è dannoso mentre serve andare avanti per superare l’evento.

SE I FIGLI SONO PIU’ DI 1…

I fratelli litigano, che siano dello stesso sesso o no, che ci sia poca o tanta differenza di età: come limitare i danni dei litigi.

La nascita di gemelli pone più problemi pratici, ma dal punto di vista educativo non cambia nulla rispetto alla crescita di due fratelli.

I litigi fra fratelli servono loro per imparare a gestire i loro spazi e a misurare le forze proprie e altrui;

SOS ADOLESCENTI

Collane, vestitini leziosi, ammiccamenti allo specchio… la vanità per una bambina scoperta e conoscenza di sé e del proprio essere femmina: non correggiamola.

Come comportarsi con gli adolescenti: farli sperimentare e agire da soli. La famiglia deve essere presente, non invadente. Impariamo a conoscerli.

Quando una figlia è magra ma si vede grassa, oppure che ha qualche chilo di troppo e non si piace. Come aiutarla.

I silenzi degli adolescenti spaventano i genitori. Niente paura: i nostri figli stanno solo cercando la loro strada dentro di sè.